DISPOSIZIONI ANTICIPATE DI TRATTAMENTO D.A.T.

Dal 31 gennaio 2018 è entrata in vigore la legge  n. 219 del 22/12/2017.
Ai sensi della normativa sopra richiamata, ogni persona maggiorenne e capace di intendere e di volere, in previsione di un’eventuale futura incapacità di autodeterminarsi e dopo avere acquisito adeguate informazioni mediche sulle conseguenze delle sue scelte, può, attraverso le DAT (Disposizioni Anticipate di Trattamento), esprimere le proprie volontà in materia di trattamenti sanitari, nonché il consenso o rifiuto rispetto ad accertamenti diagnostici o scelte terapeutiche e a singoli trattamenti sanitari. Può indicare, altresì, una persona di sua fiducia, denominato “fiduciario”, che ne faccia le veci e la rappresenti nelle relazioni con il medico e con le strutture sanitarie.

Le Dat devono essere redatte per atto pubblico o per scrittura privata autenticata ovvero per scrittura privata “semplice”.

Potranno essere consegnate  personalmente dal disponente medesimo, residente nel Comune, all’Ufficio dello Stato Civile, che provvederà alla registrazione e conservazione.

 Il regolamento per le DAT è allegato alla delibera del Consiglio Comunale n. 25 DEL 24/04/2018  e la modulistica è allegata alla delibera della Giunta Comunale n. 63 del 30/05/2018.

 

Il sito del Comune di Verolavecchia utilizza cookies tecnici e di terze parti per funzionalità quali la condivisione sui social network e/o la visualizzazione di media. Continuando ad usufruire di questo sito, l'utente acconsente ed accetta l'uso dei cookie. Per maggiori informazioni consulta la nostra privacy policy.