Ufficio Protezione Civile - Unità di Crisi Locale

UNITA’ DI CRISI LOCALE

L’Unità di Crisi Locale, come definisce la Direttiva Regionale per la Pianificazione di Emergenza, è la struttura costituita dalle risorse umane effettivamente disponibili che supporta il Sindaco nella fase di emergenza nelle azioni decisionali, organizzative, amministrative e tecniche. Essa è costituita da:

  • Sindaco

  • Referente Operativo Comunale (ROC)

  • Responsabile Area Tecnica

  • Comandante della Polizia Locale

  • Coordinatore del volontariato di Protezione Civile

  • Comandante stazione dei Carabinieri.

Il ruolo dei componenti dell’Unità di Crisi Locale nelle diverse fasi di criticità moderata, elevata e nel corso della gestione di un’emergenza è riportato nel capitolo degli scenari di rischio.

  

INFORMAZIONI

e-mail:   Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

POSTA CERTIFICATA [ex D.P.R 11 febbraio 2005, n. 68]:
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

SEDE: Piazza G. Verdi, 11 - PIANO TERRA

TELEFONO: 0309360407 Centralino

FAX: 030931777 diretto

 

Articoli collegati:

PIANO DI EMERGENZA COMUNALE

LE ALLERTE DI PROTEZIONE CIVILE DI REGIONE LOMBARDIA SU SMARTPHONE

 

 

PIANO DI EMERGENZA COMUNALE

La FONTE NORMATIVA FONDAMENTALE è il  Decreto Legislativo n. 1 del 2 gennaio 2018 – Codice della Protezione Civile, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale (n. 17 del 22 gennaio 2018);

Il Consiglio Comunale, con deliberazione n° 29 del 30/05/2018, ha approvato l'aggiornamento del PIANO DI EMERGENZA COMUNALE , con individuazione dei luoghi sensibili di Verolavecchia, aggiornando di fatto il piano approvato nel giugno 2006.

Il nuovo Codice della protezione civile, in vigore dal 6 febbraio 2018, ha l’obiettivo di rafforzare l’azione del servizio nazionale di protezione civile, con particolare attenzione alle attività di emergenza; il testo definisce le finalità, le attività e la composizione del servizio nazionale della Protezione civile; in particolare evidenzia che sono attività di Protezione Civile quelle volte a tutelare l’integrità della vita, i beni, gli insediamenti e l’ambiente dai danni o dal pericolo di danni derivanti da eventi calamitosi di origine naturale o dall’attività dell’uomo e tra le attività sono comprese quelle volte alla previsione, prevenzione e mitigazione dei rischi, alla pianificazione e gestione delle emergenze e al loro superamento;

Con il Decreto Legislativo n. 1/2018 sono riorganizzate: le funzioni del sistema nazionale, la prevenzione dei rischi e la gestione delle emergenze.

Il Piano di Emergenza Comunale ha lo scopo di individuare i principali rischi presenti all'interno del territorio comunale, di prevedere, prevenire e contrastare gli eventi calamitosi, tutelando la vita dei cittadini, dell'ambiente e dei beni attraverso l'individuazione di procedure per una rapida ed efficiente gestione dell'emergenza e contiene:

  • L'insieme coordinato delle misure da adottarsi in caso di eventi naturali ed umani che comportino rischi per la pubblica incolumità e definisce i ruoli delle strutture comunali preposte alla Protezione Civile per azioni di soccorso;
  • Gli elementi di organizzazione relativi alla operatività delle strutture comunali e del Gruppo Comunale di Protezione Civile in caso di emergenza;
  • Le procedure di intervento delle azioni e strategie da adottarsi al fine di mitigare i rischi ed organizzare le operazioni di soccorso ed assistenza alla popolazione colpita da eventi calamitosi;
  • I dati cartografici, logistici, statistici ed anagrafici e della rilevazione sul territorio di tutte le risorse strumentali ed umane attivabili in caso di emergenza e di tutti i potenziali stati di pericolo su base cartacea e su supporto informativo in grado di gestire in tempi reali le emergenze.

Il Piano di Emergenza Comunale rappresenta uno strumento dinamico che va periodicamente revisionato ed aggiornato al fine di poter operare in caso di emergenza con una corretta cognizione di causa.

Allegati:

 

 

LE ALLERTE DI PROTEZIONE CIVILE DI REGIONE LOMBARDIA SU SMARTPHONE

E' tornata operativa l’APP gratuita “Protezione Civile Lombardia” per sistemi iOS ed Android, aggiornata alle disposizioni della recente Direttiva regionale di Allertamento (d.g.r. n°X/4599 del 17/12/2015).

L’APP "Protezione Civile Lombardia" permette di essere aggiornati in tempo reale su Comunicazioni e Avvisi di Criticità legati ai vari rischi naturali prevedibili sul territorio lombardo, diramati dal Centro Funzionale Monitoraggio Rischi Naturali di Regione Lombardia.

Le Comunicazioni e gli Avvisi di Criticità sono documenti ufficiali che la Protezione Civile di Regione Lombardia emette in caso si prevedano condizioni critiche sul territorio rispetto a specifici rischi (es. frane, esondazioni, temporali, vento forte, neve, valanghe, incendi boschivi). Tali documenti non contengono solo previsioni meteorologiche, ma ne descrivono gli effetti sul territorio, fornendo alle strutture locali di Protezione Civile indicazioni operative su come fronteggiarli, al fine di limitare i danni a persone e cose.

L’APP consente di consultare questi documenti in maniera semplice e intuitiva, fornendo indicazioni su quali sono le zone e i Comuni coinvolti dai fenomeni previsti e sulle fasi operative da adottare per affrontare le criticità.

Per maggiori informazioni sul sistema di allertamento in Regione Lombardia, consultare il sito istituzionale nella sezione “A portata di mano” alla voce “Allerte di Protezione Civile” ALLERTE PROTEZIONE CIVILE LOMBARDIA