Carta d'Identità Elettronica C.I.E.

Cosa è
La nuova Carta di identità elettronica è il documento personale che attesta l’identità del cittadino, realizzata in materiale plastico, dalle dimensioni di una carta di credito e dotata di sofisticati elementi di sicurezza e di un microchip a radiofrequenza (RF) che memorizza i dati del titolare.
La foto in bianco e nero è stampata al laser, per garantire un’ elevata resistenza alla contraffazione.
Sul retro della Carta il Codice Fiscale è riportato anche come codice a barre.


CIE-2.jpg


A cosa serve

Oltre all’impiego ai fini dell’identificazione, la nuova Carta di identità elettronica può essere utilizzata per richiedere una identità digitale sul sistema SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale). Tale identità, utilizzata assieme alla CIE, garantisce l’accesso ai servizi erogati dalle PP.AA.

Come si ottiene
Per avere il nuovo documento è necessario recarsi presso l’ufficio Anagrafe, PREVIO APPUNTAMENTO, anche telefonico, con:

  • 1 fototessera (dello stesso tipo di quelle utilizzate per il passaporto) su sfondo bianco;
  • il documento scaduto;
  • la tessera sanitaria.

Verranno rilevate le impronte digitali.
Al momento della domanda è possibile esprime il consenso o il diniego alla donazione degli organi.
Il nuovo documento sarà disponibile entro SEI giorni lavorativi dal momento della richiesta e potrà essere ritirato presso l’ufficio Anagrafe.

I minori richiedenti il documento dovranno essere accompagnati da entrambi i genitori.

COSTO DELLA NUOVA CIE: € 22,21, da versare in contanti al momento della richiesta.

Per informazioni e appuntamenti contattare l’Ufficio Anagrafe al numero 030/931177.

Durata della carta di identità:
3 anni per i minori di età inferiore a 3 anni;
5 anni per i minori di età compresa tra i 3 e i 18 anni;
10 anni per i maggiorenni.

mininternocieipsz.png

DISPOSIZIONI ANTICIPATE DI TRATTAMENTO D.A.T.

Dal 31 gennaio 2018 è entrata in vigore la legge  n. 219 del 22/12/2017.
Ai sensi della normativa sopra richiamata, ogni persona maggiorenne e capace di intendere e di volere, in previsione di un’eventuale futura incapacità di autodeterminarsi e dopo avere acquisito adeguate informazioni mediche sulle conseguenze delle sue scelte, può, attraverso le DAT (Disposizioni Anticipate di Trattamento), esprimere le proprie volontà in materia di trattamenti sanitari, nonché il consenso o rifiuto rispetto ad accertamenti diagnostici o scelte terapeutiche e a singoli trattamenti sanitari. Può indicare, altresì, una persona di sua fiducia, denominato “fiduciario”, che ne faccia le veci e la rappresenti nelle relazioni con il medico e con le strutture sanitarie.

Le Dat devono essere redatte per atto pubblico o per scrittura privata autenticata ovvero per scrittura privata “semplice”.

Potranno essere consegnate  personalmente dal disponente medesimo, residente nel Comune, all’Ufficio dello Stato Civile, che provvederà alla registrazione e conservazione.

 Il regolamento per le DAT è allegato alla delibera del Consiglio Comunale n. 25 DEL 24/04/2018  e la modulistica è allegata alla delibera della Giunta Comunale n. 63 del 30/05/2018.

 

PIANO REGOLATORE CIMITERIALE

 

Il Piano Regolatore Cimiteriale Comunale è uno strumento di settore che attiene all'organizzazione dei sistemi cimiteriali. Questo tipo di Piano è composto da documenti grafici e documenti testuali ed è finalizzato ad organizzare e risolvere la molteplicità delle problematiche attinenti alla materia cimiteriale.

In osservanza delle disposizioni indicate dal Titolo VI del Testo Unico delle Leggi Sanitarie n. 1265/34, del D.P.R n. 285/90, e delle legislazioni regionali in materia, la pianificazione cimiteriale ha sostanzialmente per oggetto la fissazione di politiche comunali relative ai servizi cimiteriali, alla costruzione, gestione e custodia dei cimiteri e locali annessi, alla concessione di aree e manufatti destinati a sepoltura privata nonché loro vigilanza, e su tutte le diverse attività connesse con la cessazione della vita alla custodia delle salme e dei cadaveri.

Ogni comune è chiamato a predisporre uno o più piani cimiteriali al fine di rispondere alle necessità di sepoltura che si potranno manifestare nell'arco dei vent'anni successivi all'approvazione dei piani stessi.

Per contribuire a comprendere il ruolo del P.R.C.C. merita menzionare anche il Regolamento di Polizia Mortuaria che costituisce uno strumento parallelo nella gestione dei servizi cimiteriali. Il citato Regolamento ha come compito quello di disciplinare requisiti e procedure dei servizi correlati al decesso delle persone ed alla cessazione della vita. Per quanto attiene al P.C., il cui livello gerarchico è in taluni comuni addirittura sovraordinato al Regolamento di Polizia Mortuaria

La Regione Lombardia con propria legge nº 22/2003 (oggi riassunta nel TULLSS R.L. anno 2009) ha inteso disciplinare la materia e affidare al Piano Cimiteriale e al Regolamento di Polizia Mortuaria il ruolo di documenti “principe” della gestione cimiteriale. I due strumenti ritenuti di fondamentale importanza per la programmazione e conduzione di questa materia sono stati resi obbligatori con R.R. nº 6 del 2004 e s.m.i.

Senza l'adozione di un Piano Cimiteriale da parte di ogni comune, non sono possibili – secondo i disposti di legge- molte attività tra le quali la variazione delle fasce di rispetto, l'ampliamento cimiteriale, la diversa modalità di sepoltura in loculi areati, e nuovi luoghi di raccolta e dispersione delle ceneri; senza il P.C. che regoli il sistema, anche la cessione (prenotazione) alla concessione di loculi o di urne in assenza di feretro sono di fatto fortemente limitate ed impedite.

Con la formazione del Piano Cimiteriale si potranno invece trattare questioni come la costruzione di nuovi cimiteri e la realizzazione di cappelle fuori dai limiti cimiteriali, sale per il commiato, consegna ed affidamento delle ceneri provenienti da cremazione, aree e spazi per nuove collettività religiose, nuove modalità di sepoltura come la tumulazione in loculi areati; addirittura l'individuazione di aree per la costruzione di strutture per la sepoltura di animali di affezione sarà possibile se adeguatamente definita dal P.C.

Il P.C. assume pertanto, negli intendimenti del legislatore lombardo, il ruolo di strumento di conoscenza, di programmazione ed anche di strumento strategico nella complessità del sistema cimiteriale.

Il Piano Regolatore Cimiteriale di Verolavecchia, è stato adottato con Deliberazione del Consiglio Comunale n°         del                  ed è composto dagli allegati seguenti.

 

Allegati:

Servizio offerto

Il servizio offerto è il seguente (sommariamente e sinteticamente indicate):

ANAGRAFE:

  • Iscrizioni e cancellazioni anagrafiche
  • Cambi di via all'interno del paese
  • Variazioni anagrafiche
  • Certificati anagrafici
  • Carta d'identità Elettronica C.I.E.
  • Istruzione pratica di richiesta passaporto
  • Autenticazione di copia e di firma
  • Legalizzazione di fotografia
  • Attribuzione numeri civici

 

AIRE (Anagrafe degli Italiani Residenti all'Estero):

  • Iscrizioni – cancellazioni - variazioni

 

STATO CIVILE:

  • Denunce di nascita
  • Denunce di morte
  • Pubblicazioni di matrimonio
  • Registrazione di matrimoni religiosi
  • Matrimoni civili
  • Istanza per acquisto cittadinanza italiana
  • Rilascio di certificati ed estratti dagli atti di stato civile

 

ELETTORALE:

  • Iscrizioni, cancellazioni, variazioni liste elettorali
  • Rilascio tessere elettorali
  • Rilascio di certificati di iscrizione alle liste elettorali
  • Raccolta firme per proposte di legge e referendum
  • Aggiornamento albo scrutatori e presidenti di seggio elettorale
  • Aggiornamento albo dei Giudici popolari di Corte d'Assise e di Corte d'Assise d'appello
  • Ricevimento domande per albo presidenti di seggio elettorale

 

LEVA MILITARE:

  • Redazione lista di leva
  • Aggiornamento ruoli matricolari

 

CIMITERO:

  • Pratiche amministrative relative ai trasporti salma, cadavere, resti mortali, cremazioni, traslazioni

 

COMMERCIO:

  • Informazioni su pratiche relative a commercio fisso e su aree pubbliche, pubblici esercizi, attività di parrucchiere, estetista, mercato settimanale.

 

STATISTICA:

  • Statistiche relative ai servizi anagrafe, stato civile, elettorale

Ufficio Anagrafe, Stato Civile, Elettorale e Leva

 PERSONALE

MARIA MININI
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

DOMENICA ELISA DALE'
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

INFORMAZIONI

e mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

e mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

POSTA CERTIFICATA [ex D.P.R 11 febbraio 2005, n. 68]:
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

SEDE: Piazza G. Verdi, 13 - PIANO TERRA

TELEFONO: 0309360407 Centralino

TELEFONO: 030931177 Diretto

FAX: 0309921435 Diretto

 

ORARI DI APERTURA AL PUBBLICO

LUNEDI' 8.30 - 13.00 15.30 - 18.30
MARTEDI' 8.30 - 13.00  
MERCOLEDI' 8.30 - 13.00 15.30 - 19.00
GIOVEDI' 8.30 - 13.00  
VENERDI' 8.30 - 13.00  
SABATO 9.10 - 11.50  

 

Articoli collegati:

MODULISTICA SERVIZI DEMOGRAFICI

CARTA D'IDENTITA' ELETTRONICA - C.I.E.

PIANO REGOLATORE CIMITERIALE

SUAP