Pago PA


Il sistema, noto con il logo “pagoPA”, nasce per dare la possibilità a cittadini e imprese di effettuare qualsiasi pagamento verso le PA e i gestori di servizi di pubblica utilità in modalità elettronica, permettendo loro di scegliere liberamente il prestatore di servizi di pagamento (es. banca, istituto di pagamento/di moneta elettronica), lo strumento di pagamento (es. addebito in conto corrente, carta di credito, bollettino postale elettronico) e il canale (es. conto web, ATM, mobile) preferito.

Le PA sono tenute ad aderire al Nodo dei Pagamenti, mentre i gestori di pubblici servizi (ossia anche enti quali, ad esempio, Enel, Poste Italiane, Ferrovie dello Stato, Trenitalia, etc) possono partecipare su base volontaria (articolo 15, comma 5-bis del DL 179/2012).

Così come stabilito dallo stesso art. 5 del CAD, l’AgID ha definito le Linee guida per l’effettuazione dei pagamenti elettronici a favore delle pubbliche amministrazioni e dei gestori di pubblici servizi, che definiscono le specifiche attuative che le soluzioni di pagamento adottate dagli Enti devono rispettare ai fini dell’interconnessione e dell’interoperabilità con il Nodo.

Per formalizzare l’adesione, gli Enti sottoscrivono con l’Agenzia per l’Italia Digitale apposite Lettere di adesione, secondo i modelli predisposti da AgID.

Il perfezionamento dell’adesione si completa con l’invio entro 30 giorni dall’adesione (e comunque non oltre il 31 dicembre 2015) del Piano di attivazione, che individua in dettaglio le attività da compiere e i tempi di realizzazione dei servizi.

Per informazioni: http://www.agid.gov.it

Il sito del Comune di Verolavecchia utilizza cookies tecnici e di terze parti per funzionalità quali la condivisione sui social network e/o la visualizzazione di media. Continuando ad usufruire di questo sito, l'utente acconsente ed accetta l'uso dei cookie. Per maggiori informazioni consulta la nostra privacy policy.